Corde Oblique: il 9 Dicembre in concerto a Roma

corde oblique

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

corde oblique

Con la direzione dal Maestro Riccardo Prencipe il progetto ethereal-NeoFolk “Corde Oblique” arriva sul palco di Na Cosetta in formazione trio.
L’ensamble dal sound decisamente progressive ha all’attivo album e brani inseriti in decine di compilation, distribuite da etichette e riviste musicali italiane, russe, francesi e tedesche, e ha partecipato a festival internazionali con gruppi come Bauhaus, Opeth, Mokadelic, Danny Cavanagh (Anathema), Coph Nia, Moonspell, Ataraxia, Spiritual Front, QNTAL, Current 93, Kirlian Camera, Inti-illimani, Of the wand and the moon.

I Corde Oblique si esibiranno in questa formazione:
Annalisa Madonna (voce)
Edo Notarloberti (violino)
Riccardo Prencipe (chitarre)

Ascolta Together Alone – https://www.youtube.com/watch?v=kwUZaTPl7BQ

Nel 1999 Riccardo Prencipe arrangia e incide brani fortemente neogotici e darkwave (album pubblicati sotto il nome dei Lupercalia) che lo portano nella casa discografica londinese World Serpent (la stessa dei Current 93, Death in June, Sol invictus, Coil e molti altri). Corde Oblique viene fondato poi nel 2005 traendo ispirazioni per musiche e testi dalle bellezze dell’arte.

l gruppo partenopeo ha pubblicato il suo sesto album dal titolo “I maestri del colore” edito dall’etichetta discografica russa Infinite Fog.  

Guarda il VIDEOCLIP del singolo “Suono su tela” 
https://youtu.be/agcg1JIDefA
La band capitanata dal Maestro Riccardo Prencipe ospite della trasmissione Zazà in onda sulle frequenze di Radio 3 RAI. Ascolta il podcast .

La band Progressive Ethereal Folk italiana dopo un lungo tour in Cina torna ad esibirsi dal vivo per presentare I Maestri del Colore sesto album con eccezionali collaborazioni in studio, tra i tanti Irfan, Ashram, Micrologus, Quartetto Savinio, Synaulia/Aktuala, Sineterra
L’album contiene 13 tracce inedite, prodotte e arrangiate dalla mente del progetto, Riccardo Prencipe, tra cui una cover di “Amara terra mia” di Domenico Modugno e una rivisitazione di un canto medievale spagnolo del XIII secolo.
Oltre 50 minuti di raffinato Progressive-Folk-Ethereal.

Clicca qui per ascoltare l’album in streaming su Itunes, Deezer e Spotify 
https://play.spotify.com/album/2uKTsQbZR4CJXJRWuPVwcp 
http://www.deezer.com/album/12755468 
https://itunes.apple.com/it/album/i-maestri-del-colore-jewel/id1098558410

Photo cover: Franco Fontana
Artwork: Dadà Di Donna
order su:
www.cordeoblique.com/shop-online/
infinitefog.ru/shop/new/

sito web ufficiale: www.cordeoblique.com 
Pagina Facebook artista: www.facebook.com/cordeoblique
pagina Youtube: https://www.youtube.com/user/cordeoblique

Alcune recensioni/interviste:

Rumore
: “… un concept musico-pittorico in cui la vastità di tonalità e strumenti utilizzati impreziosisce di una rinnovata trasversalità immaginifica il consueto etereo folk prog chitarrocentrico del maestro partenopeo”. (Antonio Belmonte)
Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno: “Quasi un’ora raffinato Progressive-Folk-Ethereal determinano una scelta precisa: lasciarsi andare a un sound non certo «di massa», strutturato, libero, aperto” (Natale De Gregorio)
ilMattino: Nell’attesa si faccia più feroce e potente, il progetto sa farsi evocativo e proporsi per sonorizzazioni cinematografiche come per stagioni cameristiche alla ricerca di sonorità diverse. E non è poco. (F. Vacalebre)
Rockit.it
: Il risultato è un’opera omnia, perché no, una colonna sonora con sfondo il Mediterraneo. Si parte dalla Campania e si tende, alla fine, a porgere la mano per poi abbracciare il Medio Oriente. Il mediterranean folk-progressive dichiarato da Riccardo Prencipe, mente di quell’orchestra, o meglio, di quella insenatura musicale tutta da esplorare di nome Corde Oblique, è un puzzle che forma e dà alla luce il sesto album della formazione: “I Maestri del Colore”. (D. Giordano)
Ritrattidinote.it
: Una forte spregiudicatezza creativa attraversa le 13 tracce ispirate ai nomi, ai contesti e ai personaggi più disparati. (R. Sbrescia)
Tuttorock.net: “Un album ricco di suoni perfettamente assemblati, il gran numero di bravissimi musicisti che affolla questo disco è mirabilmente guidato da un grande come il Maestro Prencipe”. (Maurizio Donini)
Spaziorock.it: “Se, in questo momento, state pensando ad un’opera progressiva, siete decisamente sulla strada giusta: Prencipe, privo dei confini della Bottega, finalmente scopre tutte le sue carte e tutta la sua adorazione per un certo tipo di depressive rock di matrice anglosassone (Anathema principalmente)…” (Fabio Rigamonti)
Versacrum.com: “Si tratta di un lavoro raffinato, fuori dagli schemi e da qualsiasi genere: arte, che non ha per referenza altro che l’ispirazione di chi la crea”. (Natalie C.)
Blogfoolk.com …nel panorama partenopeo è un bell’esempio di libertà compositiva, di sound dal respiro internazionale. (C. De Rosa)
Rawandwild.com: “Dinanzi ad un simile caleidoscopio di suoni e colori non mi resta che augurarvi buon ascolto…” (Francesco Faniello).
Aristocraziawebzine.com: In short, once again Prencipe has hit the jackpot and Corde Oblique prove they are still one of the main bands to follow in the Italian scene (and not only). Always tasteful and self-confident, always trying to expand into new territories and never content with being put in a comfortable and tired niche.
Preview video, report e news su Runradio.it, Darkitalia.com, Metalsoundscapes.com, Dieseele.net, Hasitleaked.com …
intervista su Music.it: music.it/interviste/221/corde-oblique
intervista su ilMuromagazine: www.ilmuromagazine.com/corde-oblique

Fonte: Giulio di Donna ( Ufficio Stampa Hungry Promotions )

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *