F1: il Gp d’Italia nel 2017 in bilico tra le piste di Monza ed Imola

1363-GP-Brasile-2013

Autodromo-di-Monza

Gp Italia F1 – Il Mondiale 2016 di Formula 1 è pronto a vivere le ultime due gare, in Ungheria e Germania, prima della sosta estiva, ma nel nostro Paese tiene banco il futuro del Gp d’Italia. Se nelle ultime settimane pareva ormai cosa fatta il rinnovo dell’accordo con la storica pista di Monza, le ultime dichiarazioni di Bernie Ecclestone hanno riaperto tutti i giochi: “Stiamo cercando di risolvere i problemi di Monza, ma è molto difficile. Si tratta di un problema politico”.

Il boss del circus è tornato anche sul possibile trasferimento della gara ad Imola e, nelle ultime ore, il sito motorsport.com riporta di un accordo tra Ecclestone ed il management dell’autodromo in Emilia-Romagna. “Bernie sa che siamo disponibili – le parole di Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola – Ci ha inviato una proposta, noi l’abbiamo firmata e rispedita a lui. Ora abbiamo solo il bisogno dell’approvazione dell’autorità sportiva nazionale”.

Cioè dell’ACI e del presidente Angelo Sticchi Damiani, ma non è per nulla scontata, visto che il numero uno dell’Automobile Club d’Italia sostiene Monza sin dal principio delle trattative. E, senza quell’approvazione, Ecclestone non può porre la firma sul contratto. Resta un’altra ipotesi, quella dell’alternanza tra i due circuiti, un po’ come è avvenuto in passato in Germania tra Hockenheim ed il Nurburgring. La partita è ancora lunga, anche se i tempi diventano sempre più ristretti, e non si può nemmeno escludere un clamoroso addio della F1 dall’Italia. In nome della politica e del denaro.

Fonte: www.autoblog.it

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *