Giovanni Marinelli: a Febbraio 2017 uscirà il terzo album “Il Velo di Maya”

giovanni-marinelli

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

giovannimarinelli

Giovanni Marinelli, artista ormai noto nel panorama musicale indipendente italiano per le sue collaborazioni e opening live prestigiose (Omar Pedrini, Federico Poggipollini, Blastema, Ignazio Orlando…) e per un secondo album Oniria del 2013 che ha spopolato sulle classifiche radiofoniche indipendenti, torna a farsi sentire con un nuovo disco che segna per lui un traguardo molto importante.

Con la produzione artistica di Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi e il mastering eseguito da Marc Urselli all’East Sound Studio di New York, per Febbraio 2017 è infatti pronto ad uscire sul mercato discografico Il Velo di Maya, il terzo album solista del cantautore che segna la sua svolta artistica verso un sound spiccatamente indie.

In attesa del disco per il nuovo anno, il 15 Dicembre esce in radio e su iTunes Aspettando Qualcuno, il singolo di anteprima estratto da “Il Velo di Maya” e accompagnato dall’omonimo Videoclip per la regia di Oscar Serio trasmesso in anteprima assoluta su Rockit.

La nuova uscita discografica sancisce anche un altro importante step nella fortunata collaborazione fra Giovanni Marinelli e la label bolognese Areasonica Records, che ha preparato per il singolo e per Il Velo di Maya un lancio in grande stile.

GIOVANNI MARINELLI
Giovanni Marinelli nasce a Monteiasi, un piccolo paese in provincia di Taranto e calca il primo palcoscenico già all’età di 3 anni. Spinto dall’amore per la musica che gli viene trasmesso fin dalla più tenera età dalla madre pianista, forma la sua prima band a 15 anni, mentre a 19 si trasferisce a Bologna e nel 2000 entra a far parte dei Quasar, band molto attiva sul fronte live con cui si esibisce sui palchi di tutto il Centro-Nord Italia e con cui registra due demo di pezzi inediti. Nel 2008 la svolta: Giovanni decide di dare vita al suo primo lavoro da solista, e nel maggio del 2009 esce Isteria, album di 11 tracce pop-rock, tutte rigorosamente in italiano. Con Isteria Giovanni mette in musica situazioni ai confini con l’autobiografico, facendo largo uso di metafore e di contrapposizione di immagini. Alla realizzazione dell’album – prodotto da Michele Turchi per la Doctor Studio Recording – contribuiscono musicisti di spessore della scena musicale bolognese, fra i quali Vincenzo Pastano (Luca Carboni, Dalla), Mauro Patelli (Luca Carboni), Roberto Priori (883), solo per citare i più presenti. Per i due anni successivi Giovanni si dedica assiduamente alla promozione del disco di debutto soprattutto con un’intensa attività live, che lo vede fra il resto esibirsi come supporter di Federico Poggipollini per tutte le 10 date del suo tour “Caos Cosmico”.
Alla fine del 2011 Giovanni si mette a lavoro sul nuovo album Oniria che vedrà la luce nel gennaio del 2013. Prodotto da Nicola Bavaro, il nuovo lavoro prende una direzione più rock nelle sonorità, mentre anche qui non mancano le partecipazioni illustri: i brani sono arrangiati da Vincenzo Pastano e da Massimiliano Scarcia (Rain, Ottaviano Blitch), e diversi sono i musicisti che collaborano ai lavori, fra cui Ignazio Orlando (Carboni, CCCP), Diego Quarantotto, Alberto Linari, Max Messina. Oniria segna il passaggio ad un sound meno pop e più variegato nelle musiche rispetto all’album precedente, avvicinandosi alle atmosfere acide dei Muse e a quelle un po’ “stoner” dei Queens of the Stone Age, così come al rock settantiano dei Led Zeppelin. Il risultato è un disco in cui si mescolano le influenze musicali dell’autore a quelle degli arrangiatori. Nel giugno del 2013 Giovanni Marinelli firma con l’etichetta discografica Areasonica Records che lancia il disco in distribuzione digitale internazionale il 19 luglio 2013. L’album colleziona diversi traguardi: Giovanni entra nelle prime 50 posizioni della Indie Music Like del MEI, i suoi singoli “Non Svegliatemi” e “Il Giardino del Mondo” entrano in rotazione radiofonica su numerosissime emittenti in tutta Italia e vengono presentati al pubblico live in diverse cornici prestigiose della penisola. L’album viene recensito positivamente da diverse testate di settore: Francesco Lenzi di Audiofollia scrive, ad esempio, che Oniria è un “disco frizzante e che si fa ascoltare tutto d’un fiato, con alto potenziale”. Febbraio 2017 sarà invece un mese (e un anno) molto importante per Giovanni Marinelli: uscirà infatti Il Velo di Maya, il suo terzo album solista. Con la produzione artistica di Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi e il mastering eseguito da Marc Urselli all’East Sound Studio di New York, Il Velo di Maya segna infatti la svolta del cantautore verso un sound decisamente indie. L’album – anticipato dal singolo Aspettando Qualcuno e dall’omonimo Videoclip da Dicembre 2016 in anteprima assoluta su Rockit – sancirà anche un nuovo importante passo nella fortunata collaborazione fra Giovanni Marinelli e la label Areasonica Records.

Fonte: Gaia Paolillo ( Ufficio Stampa Areasonica Records )

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *