Gloria Gaynor: niente concerto in piazza a Rimini

BNP Paribas Showdown

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

GloriaGaynor

Altro che I Will Survive: la scena avvenuta ieri sera a Rimini in piazza Fellini ha sconcertato oltre 5mila persone paganti che non hanno avuto modo di assistere all’atteso concerto di una delle voci più storiche della musica disco anni Settanta, Gloria Gaynor, previsto per il 16 Agosto e patrocinato anche dal comune della città romagnola. Stando ad un’agenzia pubblicata stamani, sono dovuti intervenire persino i Carabinieri per sgombrare la folla delusa e arrabbiata per il trattamento riservato, dopo il forfait della cantante dovuto, a quanto pare, ad una mancata corresponsione del cachet pattuito.

Di tutt’altro avviso è l’organizzatore del concerto Gianni Succi della Succi & partners, che è stato rintracciato alquanto sconvolto dopo la rocambolesca fine della serata, tanto da dover essere visitato dalla Croce Rossa per accertarsi che le sue condizioni di salute fossero buone. Stando alle sue parole, il comportamento di Gloria Gaynor sarebbe stato un’inqualificabile capriccio da diva: avrebbe alzato il cachet una volta arrivata a Rimini, avanzando la pretesa di ottenere migliaia di euro in più rispetto a quanto pattuito.

Neanche a dire di metterci una pezza con la partecipazione degli altri nomi eccellenti della disco dance, gli arzilli Trammps, che sono saliti sul palco nonostante l’ora e un quarto di ritardo, iniziando a suonare ben dopo le 22 di fronte ad una platea già innervosita e infreddolita. Lunghe pause hanno costellato la loro esibizione e la celebre Disco inferno è stata prolungata fino all’agonia, riportano le cronache, come in un tentativo di tamponare con quel che si poteva la ormai palese assenza di Gloria Gaynor. Stando a quanto raccontato da chi era al concerto, verso mezzanotte i Trammps sono tornati sul palco e hanno tentato di risollevare la serata, mentre il pubblico iniziava a non poterne più. Sono dovuti intervenire i Carabinieri, presenti per il servizio d’ordine, a placare gli animi e far sgombrare la piazza.

Non ci sono ancora state dichiarazioni ufficiale dell’organizzazione o dal management di Gloria Gaynor in merito alla mancata presenza sul palco di Rimini; non si hanno ancora dettagli in merito per quanto riguarda il possibile rimborso dei biglietti. Dal Comune di Rimini, che patrocinava l’evento, hanno fatto sapere di essere molto amareggiati.

Fonte: www.soundsblog.it

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *