Justin Bieber: espulso dagli USA? , Lo chiede una petizione sul sito della Casa Bianca

596x373_421193_Justin-Bieber-Heartbreaker

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

Justin Bieber

Quasi 60.000 cittadini americani hanno firmato una petizione online per chiedere che Justin Bieber venga espulso dagli USA dopo il recente arresto per corse illegali e guida in stato di ebbrezza. E non si tratta di una petizione qualsiasi, visto che è stata lanciata addirittura sul sito della Casa Bianca attraverso la piattaforma We The People. ‘Noi popolo degli Stati Uniti sentiamo di essere scorrettamente rappresentati nel mondo della cultura pop. Vorremmo vedere il pericoloso, spericolato, rovinoso e tossicodipendente Justin Bieber espulso e la sua Green Card revocata. Egli minaccia non solo la sicurezza della nostra gente, ma è anche un esempio negativo per i nostri giovani. Perciò vorremmo che Justin Bieber fosse allontanato dalla nostra società‘. Questo l’inequivocabile testo della petizione creata lo scorso 23 gennaio, il giorno stesso dell’arresto di JB. Il regolamento di We The People prevede che se una petizione raggiunge le 100.000 sottoscrizioni in un mese (in questo caso entro il 22 febbraio 2014), la Casa Bianca è poi obbligata a fornire una risposta ufficiale entro ulteriori trenta giorni. E continuando con questo ritmo, la soglia verrà raggiunta e (largamente) superata senza troppe difficoltà.

In realtà il testo della popolarissima petizione per cacciare il canadese Justin Bieber dagli Stati Uniti contiene un errore di forma, come ha giustamente sottolineato Il Fatto Quotidiano: la celebre popstar, infatti, non ha una Green Card ma un ‘O-1 Visa’, un visto rilasciato dalle autorità americane ad artisti e sportivi che lavorano negli USA. La sostanza però non cambia: la O-1 è infatti valida per tre anni e viene poi rinnovata di anno in anno. Questo vuol dire che le autorità hanno il potere di revocarla in presenza di fatti particolarmente gravi. E un arresto per corsa clandestina e guida sotto l’effetto di alcol non è roba da poco…

La petizione online per espellere Justin Bieber dagli USA si trova a questo indirizzo. Intanto JB, dopo aver pagato la cauzione di 2.500 dollari e lasciato la prigione di Miami Beach, si è rifugiato nel lussuoso resort Pacific Coast di Punta Chamea, a Panama, dove gli obiettivi dei paparazzi lo hanno beccato intento a praticare sport acquatici in tutta tranquillità, noncurante del clamore mediatico scatenato dal suo arresto. Le beliebers panamensi (ce ne sono anche lì) si sono radunate fuori dall’hotel in attesa di una sua apparizione, ma per il momento nisba.

Fonte: www.musicroom.it

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *