Michael Bublé – Nobody But Me

michael-buble-nobody-but-me-990x528-1

michael-buble

Discograficamente fermo a “To be loved del 2013, il prossimo 21 ottobre il cantante canadese consegnerà al mercato il suo nuovo album in studio, “Nobody but me“. Le lavorazioni del disco, che è il sesto della sua carriera, hanno visto Michael Bublé incidere alcuni standard jazz: accanto a questi brani, nella tracklist dell’album ci sono anche cinque canzoni inedite realizzate in collaborazione con hit-maker internazionali quali – tra gli altri – Max Martin e Johan Carlsson. Per la prima volta, Bublé è impegnato nelle vesti di produttore: “Ho preso questa decisione due anni fa, tutti mi dicevano che sarebbe stato folle: mi hanno dato del pazzo. L’ho fatto lo stesso e in questo mi hanno aiutato i musicisti con i quali suono da anni, Jason Goldman e Alan Chang, che hanno co-prodotto il disco insieme a me. Sono soddisfatto del risultato finale”, dice il crooner.

Tra le tracce più significative del disco ci sono le reinterpretazioni di Bublé di due pezzi come “One evening in Rome” (Dean Martin) e “Only god knows” (Beach Boys)”. Sulla prima, il cantante dice: “Ho voluto fare questo tributo a voi, anzi a noi: perché anche se sono canadese, la mia famiglia ha radici italiane. E questo mi rende orgoglioso”, spiega lui, “condivido le radici italiane con tutti i miei modelli artistici, da Frank Sinatra a Tony Bennett, fino ad arrivare, appunto, a Dean Martin”. In merito alla cover del brano dei Beach Boys, riarrangiato in versione voce, pianoforte e archi, dice: “Per me, è l’esempio migliore del lavoro che abbiamo fatto con questo disco”.

Fonte: www.rockol.it

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *