Sanremo 2015: Emma Marrone , riceverà 70 mila euro di rimborso spese

Mtv-Awards-Italia-Emma

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

emma-milano-2013

Inutile girarci intorno. Una delle domande più ricorrenti quando mancano poche settimane all’inizio del Festival di Sanremo è, inevitabilmente, ‘quanti soldi guadagnerà Tizio e quanti Caio?’. Dopo aver dato conto delle indiscrezioni sul cachet del conduttore Carlo Conti, che intascherà qualcosa come 500 mila euro (che si aggiungono allo stipendio annuale previsto dal contratto con la Rai), oggi diamo spazio a quelle sulla valletta Emma Marrone.

Secondo il blog di Davide Maggio, la cantante salentina sarà al Festival di Sanremo 2015 percependo solo un rimborso spese. Emma avrebbe scelto di rinunciare ad un vero e proprio cachet per gli stessi motivi che spinsero la sua ‘mamma televisiva’ Maria De Filippi a comportarsi parimenti, quando salì sul palco dell’Ariston con Paolo Bonolis (nel 2009). Ossia perché le prestazioni da valletta non rientrano nel suo iter professionale.

Nel dettaglio, il contratto della cantante, vincitrice tre anni fa della kermesse canora più famosa in Italia, riporterebbe uno ‘0′ alla voce ‘corrispettivi’; tuttavia la Rai avrebbe difficoltà a giustificare il pagamento di risorse esterne, potendo far leva su quelle interne per attività legate a trucco, parrucco et similia. Per questo verrà corrisposto alla vincitrice del Festival del 2012 un onorario di circa 60/70.000 euro lordi utili a pagare lo staff di cinque persone che la seguirà nella cittadina ligure. Insomma, niente cachet ma rimborso spese corposo.

Per quanto riguarda l’aspetto più televisivo dell’evento, Emma ha scelto Luca Zanforlin come autore di riferimento. L’ex collaboratore di Maria De Filippi lo aveva fatto intendere in un’intervista rilasciata qualche tempo fa in radio, ripresa poi puntualmente da Blogo.

Fonte: www.soundsblog.it

 

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *