Tra nuvole e lenzuola: è partito ufficialmente il tour 2013 dei Negramaro , “Una storia semplice”

Vinci-biglietti-concerto-Negramaro-Roma-16-luglio-2013

Negramaro in concerto

Non vi consegnate a questa gente senza un’anima. Voi non siete macchine, voi non siete bestie, siete uomini!

È il Discorso all’Umanità de “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin che apre il tour 2013 dei Negramaro: tredici date raccontate in “Una storia semplice”, appena partita. Prima nazionale il 16 novembre a Milano, seconda tappa ieri sera a Bologna e da qui una serie di concerti previsti per Pesaro, Padova, Montichiari, Mantova, Firenze, Torino, Roma, Eboli, Caserta e Acireale.

Il 17 novembre all’Unipol Arena l’energia c’è, la voglia di cantare e ballare anche: il pubblico accorso in massa risponde calorosamente ai saluti della band, a un Giuliano Sangiorgi carico e pronto per quella che considera una data speciale. Perché è a Bologna, prima che in ogni altra città, che i Negramaro desiderano salutare e omaggiare Lucio Dalla, a cui dedicano “Estate”, tra santi e falsi dei.

Ragazzi non avete idea di quanto abbia dato alla musica italiana Lucio Dalla” dice Giuliano dal palco. Ma non è il solo cantante a cui i Negramaro concedono stima e amicizia: sul palco con Sangiorgi sale infatti anche Biagio Antonacci, che duetta un paio di pezzi acclamato come non mai dal palazzetto intero.
In scaletta, tutti i successi più celebri della band, che non delude i fan includendo ogni singolo pezzo forte. L’incipit è energico, esplosivo, con “Ti è mai successo?”, “Nuvole e lenzuola”, “Meraviglioso”, per poi proseguire con un ritmo più soft – “Un passo indietro” la interpreta con chitarra in mano, cappello in testa e giacca nera.
Così, Giuliano Sangiorgi (voce, piano e chitarre), Emanuele Spedicato (chitarre), Ermanno Carlà (basso), Danilo Tasco (batteria), Andrea Mariano (pianoforte, sintetizzatori, programming, editing) e Andrea De Rocco (campionatore) sono soltanto all’inizio del tour, ma già possono dire di essere partiti in gran forma, tra assoli di chitarre, live con percussioni e pianoforte, ospiti, i fan che rispondono entusiasti ai richiami della band: quando c’è da saltare, quando c’è da urlare, quando c’è da cantare.
Il tour prende il nome dall’ultimo album, uscito il 6 novembre: “Una storia semplice”, appunto, ovvero il racconto dei primi dieci anni di successi, arricchito da qualche brano inedito che sarà possibile scoprire nel corso dei concerti attualmente organizzati in giro per l’Italia da Live Nation.

Fonte: www.musicroom.it

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *