Visioni In Musica: il 10 Dicembre Concerto di Natale 2016 – ( ore 17, Chiesa di S. Francesco, Terni)

kiev-radio-symphony-orchestra

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

visioni in musica

La grande Musica Classica, da sempre amata e promossa dall’Associazione Visioninmusica grazie al sostegno della Fondazione Carit e delGruppo Intesa San Paolo (ex Casse di Risparmio dell’Umbria), vuole essere anche per l’anno 2016 la protagonista di un evento che da un decennio si caratterizza per la sua elevata qualità artistica. Prestigiose orchestre del centro Europa e solisti di rilievo internazionale, diretti da maestri di assoluta fama, si esibiscono nella suggestiva cornice romanica della chiesa di San Francesco, rendendo il Concerto di Natale di Visioninmusica uno degli appuntamenti culturali più attesi nel panorama degli eventi cittadini.

Sabato 10 dicembre 2016, alle ore 17, saranno l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale di Kiev, diretta da Vladimir Sheiko e uno tra i più apprezzati violinisti contemporanei, Stefan Milenkovich, i protagonisti di un concerto che renderà omaggio a Pyotr Ilyich Tchaikovsky, autore le cui composizioni risultano tra le più note del repertorio classico. “Tutto Tchaikovsky” è il titolo scelto da Visioninmusica per un concerto che racchiude l’essenza di un compositore figlio del tardoromanticismo, di cui le sue opere sono incarnazione. 
Diretta da Vladimir Sheiko, suo direttore principale e direttore artistico dal 2005, l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale di Kiev, con all’attivo oltre 85 anni di storia e grandi successi in tournée realizzate in tutto il mondo, eseguirà un repertorio dedicato al grande compositore russo. Ad affiancare l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina, il violinista Stefan Milenkovich. Talento precoce del panorama classico, Milenkovich inizia a suonare il violino a tre anni, a sei anni debutta per la prima volta da solista con l’orchestra e a soli nove anni si esibisce alla Casa Bianca di fronte al Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan dando così inizio a una carriera strabiliante.

STEFAN MILENKOVICH
Stefan Milenkovich, nato a Belgrado nel 1977, inizia a studiare il violino all’età di tre anni dimostrando subito un’eccezionale attitudine. A soli sei anni si esibisce per la prima volta da solista con l’orchestra, dando così inizio a una carriera strabiliante che lo porta in breve tempo a esibirsi anche per Ronald Reagan, Mikhail Gorbaciov e Giovanni Paolo II. 
A sedici anni ha raggiunto il traguardo del millesimo concerto, a Monterrey in Messico. Ha conquistato numerosi premi in altrettanti concorsi internazionali: Indianapolis (USA), Tibor Varga (CH), Queen Elizabeth (BE), Yehudi Menuhin (GB), Lipizer di Gorizia, Paganini di Genova, Ludwig Spohr di Hannover. Il suo talento è ormai universalmente riconosciuto e i direttori (tra cui Lorin Maazel, Daniel Oren, Neville Marriner) e le orchestre con cui ha collaborato lo testimoniano: Berliner Symphoniker, Orchestra di Stato di San Pietroburgo, Orchestra del Teatro Bolshoi, Helsinki Philharmonic, Orchestra di Radio-France, Orchestra Nazionale del Belgio, Filarmonica di Belgrado, Indianapolis Symphony Orchestra, New York Chamber Symphony Orchestra, Chicago Symphony Orchestra, ecc. Nell’ambito della musica da camera è invitato regolarmente alle Jupiter Chamber Music Series; è inoltre fondatore e membro del Corinthian Piano Trio e più recentemente del Formosa Quartet. La sua discografia include le sonate e partite di Bach e l’integrale delle composizioni per violino solo di Paganini (Dynamic 2003). È impegnato anche in cause umanitarie: nel 2003 gli è stato attribuito il riconoscimento “Most Human Person”. Ha preso parte a numerosi concerti patrocinati dall’UNESCO, esibendosi al fianco di Placido Domingo, Lorin Maazel, Alexis Weissenberg e Yehudi Menuhin.
Per quanto riguarda l’attività didattica, nel 2002 è stato assistente di Itzhak Perlman alla Juilliard School di New York, prima di accettare l’attuale incarico di professore di violino all’Università dell’Illinois (Urbana-Champaign, USA).

www.milenkovich.com

Dicono di lui…
“Milenkovich has all: the beauty of sound like David Oistrakh, the clearity and logic of the phrase like Henryk Szering, the virtuosity of Jasha Heifetz, the love for the music like Yehudy Menuhin and the humor and joy of Itzak  Perlman.” (Die Hannoverische Zeitung)

“Milenkovich is a star, and that’s something that comes along only a few times in a century. I may not know much, but I know magic when I hear it.”
(The Indianapolis Star)

“Violinist Stefan Milenkovich has remerkable control over his instrument and is blessed with superb intonation and what seems like a limitless capacity for sustaining a big, broad, smooth line.” (The Los Angeles Times)
 
“…a stunning virtuoso…” (Strings)

VLADIMIR SHEIKO
Dal luglio 2005 il M° Vladimir Sheiko è stato nominato direttore principale e direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina. Nato a Kharkov, ha studiato al Conservatorio di Kiev. Kappelmeister all’Opera Nazionale di Kiev, si è perfezionato al Teatro Bolshoj di Mosca sotto la guida di Fuat Mansurov.
Con la direzione di Sheiko, l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina ha realizzato oltre 250 registrazioni di musiche ucraine e internazionali a favore del Fondo Nazionale della Radio, effettuando negli ultimi anni numerose tournée in ben 11 nazioni: Italia, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Polonia, Bielorussia, Algeria, Iran, Corea del Sud. Nel corso della sua carriera il M° Sheiko è stato insignito di varie onorificenze dallo Stato Ucraino per l’intensa opera svolta a favore della diffusione musicale: dal “Diploma Onorario del Parlamento” (2005), fino al recente titolo di “Artista del Popolo” (2015).

www.vladimirsheiko.com

KIEV RADIO SYMPHONY ORCHESTRA
L’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina ha al suo attivo oltre 85 anni di attività e di grandi successi in tournée realizzate in tutto il mondo. Il 5 ottobre 1929 iniziata l’attività concertistica dell’orchestra, con 45 musicisti stabili che hanno proposto al pubblico di Kharkov (la precedente capitale dell’Ucraina) un ciclo con le sinfonie e i poemi sinfonici composti da P.I. Tchaikovsky. In seguito la stessa è stata trasferita a Kiev e i musicisti stabili sono diventati 60. Nel corso della sua pluridecennale attività, l’orchestra è stata diretta dai più importanti direttori russi (da O. Klimov a G. Rozhdestvenskiy), e si è contraddistinta per il rilievo dato nella conservazione e valorizzazione delle tradizioni musicali dell’Europa orientale, con un archivio che comprende più di 10.000 incisioni di composizioni orchestrali effettuate a Kiev in uno dei più grandi studi di registrazione a livello europeo. L’incessante attività istituzionale in patria e oltre confine e la partecipazione a vari prestigiosi festival musicali (propendo anche brani in prima esecuzione assoluta), ha consentito all’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale di raggiungere lo status di migliore compagine strumentale dell’Ucraina.

www.nrcu.gov.ua/en/symphony_orchestra

Fonte: Elisabetta Castiglioni ( Ufficio Stampa )

Ti è piaciuta la notizia? Condividila!

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *